Chewing bags: quanta nicotina contengono

Se il tabacco ha cambiato le abitudini di milioni e milioni di persone nel corso della storia, continuando ad essere una delle piante più vendute ed acquistate al mondo, un motivo ci deve essere. Sicuramente il motivo principale si chiama nicotina, il principio attivo contenuti nelle foglie del tabacco che offre a chi lo assume una sensazione di rilassatezza e allo stesso tempo un’aumento della concentrazione. 

Il prezzo da pagare in cambio di queste piacevoli sensazioni è piuttosto salato. La nicotina rappresenta infatti uno degli agenti naturali che creano maggiore dipendenza per l’uomo. È veramente molto difficile liberarsi della dipendenza da nicotina, se siete dei fumatori lo potrete facilmente confermare. 

Se poi la nicotina viene abbinata alla combustione, gli effetti negativi si amplificano e alla dipendenza si aggiungono anche danni all’apparato respiratorio e non solo, danni causati da tutte quelle sostanze tossiche e cancerogene che si sviluppano a seguito della combustione del tabacco.  

Tutto ciò può essere in parte evitato se si utilizzano prodotti in cui il tabacco non viene bruciato, come le chewing bags. 

Nicotina sì, sviluppo di sostanze cancerogene, molto meno. Questa è la situazione in cui ci troviamo quando utilizziamo le chewing bags. Dobbiamo quindi essere consapevoli che la nicotina in esse contenuta crea una fortissima dipendenza su di noi e non sarà facile rinunciarvi, tuttavia possiamo anche godere del fatto di non inalare il fumo di tabacco, ovvero la principale causa di tutte le patologie tipiche dei fumatori. 

La percentuale di nicotina nelle chewing bags può variare anche di molto da prodotto a prodotto. I consumatori più navigati solitamente ricercano prodotti con un contenuto di nicotina piuttosto alto, per assicurarsi un effetto adeguato alle loro esigenze. 

Pensate che un alcuni prodotti la nicotina arriva a 45 mg per grammo di prodotto, tantissima! Si tratta di valori dichiarati dai produttori, spesso i test in laboratorio smentiscono questi numeri e restituiscono dati diversi, tuttavia non sono in grado di dirvi chi abbia ragione e chi abbia torto, quindi mi attengo a ciò che dicono i produttori. 

Tra i prodotti più forti si annoverano le chewing bags del marchio Siberia e le celebri Thunder X. 

Le chewing bags più leggere sono anche quelle più piccole. Un formato ridotto significa un minor quantitativo di tabacco e ovviamente meno nicotina. Pertanto, se acquistate un prodotti dal formato “slim” o “mini” aspettatevi qualcosa di piuttosto leggero, con un tasso di nicotina che può scendere fino a 10-12mg a porzione. 

Ci sono poi moltissimi prodotti che si collocano nel mezzo e questi sono quelli che incontrano i miei gusti personali. Un prodotto il cui quantitativo di nicotina si aggira attorno ai 20 mg al grammo secondo me è l’ideale per essere utilizzato quotidianamente senza difficoltà, anche da parte di coloro che sono meno esperti. 

In Italia si trovano i prodotti del brand Al Capone in due versioni, la prima con un quantitativo di nicotina che si aggira attorno ai 14 mg al grammo, la seconda (X-Tra) con un contenuto di nicotina maggiore, attorno ai 22 mg/g. Quest’ultimo per me rappresenta la soluzione migliore e ricerco lo stesso quantitativo di nicotina anche in prodotti di altri brand che mi capita di acquistare quando sono all’estero. 

Torna Indietro
2018-10-31T16:52:40+00:00